Tra veganismo e radicalizzazione estremista vegan sui social

Postato il Aggiornato il

Di: R. 14/05/2021

Nel corso degli ultimi anni abbiamo assistito alla nascita ed evoluzione del movimento vegano, un movimento che da una parte diventa una scelta personale dall’altra un modo per inneggiare all’odio verso chi consuma prodotti animali e non segua i dogmi vegan.

Parliamo dei cosiddetti attivisti per i diritti animali, un gruppo di vegani radicali, sorto dagli ambienti di cultura eco-terroristica che hanno abbracciato i social come strumento di propaganda all’odio ideologico attaccando chiunque non la pensi come loro, ed arrivando persino ad accusare gli oppositori di discriminarli per la loro “ideologia” e “filosofia di vita” e non per i loro continui attacchi a chiunque osi mettere in dubbio la supremazia dell’ ideologia vegana.

Minacce di morte, boicottaggi e rappresaglie sono il modus operandi di alcuni attivisti vegani, i quali chiedono tutele contro chiunque si faccia beffe del loro radicalismo, il cui riconoscimento di tali tutele equivale a calpestare molti aspetti della civiltà umana. I militanti vegan vogliono tutele a cancellare secoli di cultura culinaria mondiale, attaccare chi osi mettersi contro il credo vegan, sopprimere ed estinguere il binomio umani-animali per la loro visione distorta di libertà, negare ricerche mediche basate sulla sperimentazione animale e infine demolire interi rami economico-industriali. Per loro non sono diritti, è sfruttamento. Una parola usata per potersi eleggere giusti tra le nazioni in quello che loro chiamano senza cognizione “olocausto animale”, e cancellare i diritti del prossimo perché non conformi con i loro dogmi.

Possiamo noi, nel 2021 permettere a degli estremisti vegani il potere di manipolare i fatti e negar al prossimo il diritto di critica?

”Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione”.

-Art. 21 cost.

La nostra libertà, come sancita dalla costituzione è totalmente contraria ai dogmi del veganismo radicale. Veridicità dei fatti, interesse pubblico e un linguaggio appropriato sono le armi che noi, civilmente e legalmente, possiamo e dobbiamo usare per smantellare le esternazioni liberticide dell’estremismo vegan, e la storia ha testimoniato che qualunque estremismo non ha vita lunga e seppur finga di proseguire nobili intenti alla fine è destinato a perire nel proprio pozzo di odio e tirannia.

R.

2 pensieri riguardo “Tra veganismo e radicalizzazione estremista vegan sui social

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...